Mobilità locale

L’Hotel & Appartements Sonnenhof di Marlengo è immerso nel verde ma è comunque ben collegato con corse di autobus che ogni mezzora portano i turisti nella città termale di Merano o nelle località circostanti. Con la tessera BusCard Merano e dintorni, disponibile a soli 16 € per 7 giorni consecutivi, potrete utilizzare tutte le linee di autobus pubblici a Merano e dintorni. Ulteriori informazioni.

TRENO VAL VENOSTA

A 500 m dall’hotel c’è la fermata del treno Val Venosta che collega la Val Venosta e Merano. Gli appassionati della bici possono usufruire dell’offerta “bikemobil” del treno Val Venosta.

GITE GIORNALIERE NEI DINTORNI

Da noi troverete anche proposte per scoprire le zone circostanti o quelle più distanti. L’agenzia di viaggi Martin Reisen organizza viaggi di una giornata per visitare la famosa Arena di Verona e le leggendarie Dolomiti. Siamo a vostra disposizione per eventuali prenotazioni.

FUNIVIE

I trasporti pubblici in Alto Adige sono assicurati soprattutto da treni, autobus e bus-navetta. In montagna funivie e cabinovie rivestono un ruolo molto importante per la popolazione locale e i turisti.

Eventi a Marlengo

  • Visita al paese
  • Escursione con le laterne
  • Escursione guidata
  • Climbing per bambini
  • Visita guidata presso la Tenuta Popphof
  • Visita guidata presso la Tenuta Plonerhof
  • Visita guidata presso la Tenuta Pardellerhof-Montin
  • Visita guidata al bunker
  • Visita guidata alla cooperativa frutticoltori CAFA a Merano

 

Ulteriori informazioni

Come fare lo strudel di mele
originale dell'Alto Adige

Regalate ai vostri cari i piatti da voi preparati secondo le ricette dello chef Wolfgang.

strudel di mele sudtirolese

Ingredienti per l'impasto:

250 g di farina
1/16 l di acqua
2 cuc. olio
1 uovo
1 br. sale

Ingredienti per il ripieno:

1 kg di mele (dell'Alto Adige)
150 g di pangrattato
150 g di burro
90 g di zucchero
40 g di uvetta
un po' di rum, succo di limone, cannella, burro fuso q.b. per spalmare lo strudel

Preparazione:

Setacciare la farina e amalgamare, usando una mano, con l'uovo, il sale e l'olio; al bisogno aggiungere gradatamente acqua con l'altra mano fino a che l'impasto raggiunge la giusta consistenza. Ora lavorare energicamente con tutte e due le mani fino a formare una palla omogenea. Lasciar riposare l'impasto per mezz'ora.

Nel frattempo sbucciare le mele dell'Alto Adige per il ripieno, togliere loro il torsolo e afferttarle sottili. Far dorare leggermente il pane bianco grattugiato con un po' di burro e versarlo sulle mele finemente affettate, aggiungere gli altri ingredienti (zucchero, uvetta, cannella) e amalgamare delicatamente con le mani.

Stendere l'impasto con il mattarello su uno strofinaccio da cucina infarinato (o della carta forno), se necessario usare le mani per allargare meglio l'impasto partendo dal centro, fino a che avrà raggiunto all'incirca la grandezza di un foglio DIN A3. Spalmare sull'impasto il burro fuso e posizionare il ripieno nel centro per quasi tutta la lunghezza. Sollevando lo strofinaccio (carta forno), prima da un lato e poi dall'altro, chiudere lo strudel a rotolo. Sistemare lo strudel sulla teglia del forno (senza dimenticare la carta forno) e spalmare con un po' di burro fuso. Infornare in forno preriscaldato e cuocere a 180-200°C per circa mezz'ora.

Servite lo strudel di mele originale dell'Alto Adige tiepido e cosparso di zucchero a velo, aciungendo una crema o un gelato alla vaniglia.